I benefici del vino: 

8 motivi per consumarlo

Per la maggior parte degli italiani il vino è tradizione, eleganza e cultura, al contrario dei superalcolici, associati a divertimento e monotonia, o della birra, associata all’ amicizia e alla quotidianità. Il vino rosso rimane il favorito in tavola, ma nelle singole Regioni cambiano le preferenze sulla base di vecchie e nuove abitudini di consumo. Chi beve vino rosso lo fa nella metà dei casi almeno 2-3 volte la settimana, mentre per le altre tipologie il consumo è più episodico, in particolare nel fuori casa. Nelle città metropolitane, Roma beve molto più vino bianco rispetto alla media italiana (25% vs 18%), mentre a Napoli i rossi dominano nelle preferenze e a Milano lo sparkling (vini frizzanti) presenta punte di consumo superiori alla media, come pure i rosati nei capoluoghi milanese e partenopeo. Ma quali sono i benefici derivanti da un consumo moderato di vino? Su di esso si è concentrata, negli ultimi anni, l’attenzione di numerosi studiosi che hanno scoperto tantissimi benefici che questa bevanda ha sulla salute in generale e, specificatamente, sulle malattie cardiocoronariche, prima causa di mortalità precoce nei Paesi industrializzati. Per conoscere quali sono le proprietà nutrizionali del vino, NapoliToday ha intervistato la dott.ssa, biologa nutrizionista, Ester Brucci.

Dott.ssa, come hanno dimostrato numerosi studi, il vino fa bene alla salute. Ma quali sono i suoi benefici?

Il vino, se consumato in maniera moderata, può avere numerosi benefici per la salute:

  •  Il vino contiene una sostanza chiamata resveratrolo, cioè un polifenolo con proprietà antiossidanti, il quale rallenta il processo d’invecchiamento.

  • Agisce positivamente sui livelli di: colesterolo, trigliceridi e glicemia basale.

  • Induce un aumento della sensibilità dei tessuti all’azione dell’insulina.

  • Ha un’azione fibrinolitica e antitrombotica.

  •  L’assunzione moderata di vino sembra avere anche un effetto benefico sulle ossa, contrastando l’osteoporosi tanto negli uomini quanto nelle donne.

  • Alcuni studi hanno ipotizzato un effetto positivo del vino bianco nella prevenzione delle malattie reumatiche; tale beneficio sarebbe dovuto a due sostanze, il tirosolo e l’acido caffeico, in grado di contrastare l’infiammazione.

  • Aiuta a liberare le endorfine presenti nel cervello, diminuendo la depressione.

  • Sono stati, inoltre, ipotizzati anche benefici del vino rosso anche sulla calcolosi della colecisti e su alcuni tipi di cancro”.

È giusto quindi, inserire il vino nell’alimentazione quotidiana?

“Le calorie che si assumono consumando sostanze alcoliche sono le prime ad essere utilizzate dall’organismo: questo fa sì che quelle fornite dai glucidi e dai lipidi vadano a depositarsi sotto forma di grassi di riserva. Per questo è importante inserirlo nella dieta, valutando, però, la condizione del soggetto in esame e facendo molta attenzione alle quantità”.

C’è differenza in termini di calorie e proprietà nutrizionali, tra il vino rosso e quello bianco?

“La maggior parte dei vini bianchi contiene una minor quantità di tannini e di antiossidanti, rispetto ai vini rossi. Inoltre, per prevenire l’ossidazione, i vini bianchi contengono in genere una dose maggiore di solfiti, ritenuti responsabili della “celebre” emicrania. Le calorie del vino rosso e del vino bianco sono quasi uguali, ovvero 7 kcal per ogni grammo di alcol. A determinare le calorie è la concentrazione di alcool, che è un prodotto derivante dalla fermentazione degli zuccheri, dunque, più aumenta la % di alcool, più aumentano le calorie”.

Quali sono le quantità consigliate e come va consumato?

“Per una persona adulta sana, che non sta seguendo una dieta ipocalorica, la quantità consigliata è 2-3 bicchieri al giorno se è un uomo e 1-2 bicchieri al giorno se è una donna”

FONTE : Napoli Today

Marconi Viticoltori in Ariccia: passione per il vino di qualità, da condividere insieme alle persone che amiamo

Auguri a tutti per un Natale sereno e ricco di gioia e speranza

Passione per vini di qualità, con tutti i sapori e i profumi dei Castelli Romani

Il Vino si ritrova spessisimo nelle parole di grandi scrittori, pensatori e poeti che, dalle origini ad oggi, hanno voluto e saputo descrivere questo affascinante nettare in aforismi e citazioni di grande forza espressiva

“Il Vino è il canto della Terra verso il cielo”. ed in questa celebre frase del filosofo Luigi Veronelli che troviamo racchiusa la filosofia della Cantina Marconi  ad Ariccia che,  in Via Vallericcia 47, produce, a detta della affezionata clientela, il migliore vino dei Castelli Romani.

La passione per il proprio lavoro, la competenza, l’esperienza, l’entusiasmo, sono ampiamente ripagati dal risultato e dal gradimento di quanti hanno gustato i rossi corposi, i bianchi pregiati, gli spumanti che nulla hanno da invidiare ai loro cugini d’oltralpe.
Una produzione tutta italiana che tiene alto il valore del nostro Paese, ineguagliabile dal punto di vista enogastronomico

Da tempo è ormai caduta la demonizzazione del vino. Bere con moderazione, certamente, ma bere di qualità. Un buon bicchiere di vino, lo dicono soprattutto i medici, fa bene alla salute, fa bene allo spirito, ci fa ridere e rilassare con gli amici, esalta il sapore dei cibi.

Anche quest’anno contiamo su una vendemmia che darà sicuramente buoni frutti

Marconi Ariccia Viticoltori vi aspetta per gustare la sua produzione e portare con voi un pò di sole, un pò dei buoni profumi della terra; tutto racchiuso nelle bottiglie prodotte in questo angolo di paradiso che sono i Castelli Romani. Buona degustazione a tutti

Vi lasciamo un recapito telefonico 06 933 1744 per contattare e avere qualsiasi informazione.

Condividi questa pagina sui tuoi canali

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email