A spasso nel CENTRO COMMERCIALE

Le migliori attività commerciali divise per categoria con foto e redazionali completi e OFFERTE sempre aggiornate....

SERVIZI TIPOGRAFICI, GRAFICA e STAMPA ....

Uno staff grafico con esperienza ventennale è a disposizione per promuovere la vostra azienda a 360 gradi

NEWS DAL TERRITORIO

Dai nostri periodici locali - LATINA DOMANI, I BORGHI PONTINI e Scuola e TERRITORIO, notizie e appofondimenti in tempo reale

 

Category Archives: eventi

Sagra della Porchetta dal 6 all’8 Settembre ad Ariccia

Dal 6 all’8 Settembre torna, con la sua 69esima edizione, la tanto attesa Sagra della porchetta di Ariccia. Il tradizionale appuntamento, nato da poche famiglie storiche di Ariccia, è oggi divenuto un evento imperdibile per romani e non. 

Protagonista assoluta sarà, ovviamente, la porchetta, il tipico maiale cotto allo spiedo, aromatizzato e tradizionalmente affiancato a pane casareccio. Ma la 69esima Sagra della Porchetta di Ariccia sarà anche l’occasione per assistere a spettacoli folkloristici, musicali e d’intrattenimento, per grandi e piccini.

Il sipario della Sagra della Porchetta di Ariccia 2019 si aprirà alle ore 9 del 6 settembre, con l’allestimento degli stands. Le prime attività avranno inizio nel pomeriggio, a partire dalle 17. Spazio ad intrattenimento per bambini, spettacolo deglli sbandieratori, parata dei bersaglieri e alle 19,15 inaugurazione ufficiale della 69esima Sagra della Porchetta di Ariccia. 

Una tre giorni all’insegna del buon cibo, dello spettacolo e del divertimento con artisti di strada, comici, concerti e tanto altro ancora. Per poi concludere questa grande festa con un suggestivo spettacolo pirotecnico nella serata dell’8 Settembre.

porchetta_2019-700x467-2

Serramenti Pace di San Felice Circeo sarà presente alla Fiera dell’agroalimentare, dell’artigianato e delle risorse locali di Borgo Montenero, l’1/2/3/4 Agosto 2019

SERRAMENTI PACE STEFANO

Infissi in PVC – Alluminio

Infissi in legno+a lluminiio

Grate – Persiane antiscasso

Zanzariere – Tende da sole

Avvolgibili(pvc/alluminio/acciaio)

Porte blindate

LAVORI IN ALLUMINIO – PVC E FERRO

Prenotate il vostro preventivo GRATUITO al 360/347416

SAN FELICE CIRCEO – Borgo Montenero – Via Monte Circeo, 309/A – ps.serramenti@gmail.com

RIVENDITORE AUTORIZZATO

Sabato 29 Giugno Pascha’ Country Club ” I Giardini di Daniela” – LET’S DANCE

Strada Colle Morello, 538 – Trav. di Via Nascosa – LATINA

Info e prenotazioni: 340/8589956 – 328/5527602 – 345/2327607

Cresce l’attesa per il «Pontinia Music Festival»

Mancano ormai pochissimi giorni all’appuntamento di chiusura delle «Notti Magiche» (la rassegna di Eventi gastronomici, ricreativi e musicali ideata dall’Associazione New&venti), vale a dire la 1^ Edizione del «Pontinia Music Festival», che vedrà la partecipazione di diversi musicisti di fama nazionale. La serata musicale, che sarà condotta dal giornalista Domenico Ippoliti, vedrà esibirsi in primis Irama e Shade, entrambi in gara alla 69° Edizione del Festival di Sanremo. Il primo, noto soprattutto ai giovanissimi, ha vinto nel 2015 il concorso “Sanremo Giovani”, debuttando nel panorama discografico partecipando alla 66° Edizione della rassegna sanremese nel 2016 con il singolo “Cosa resterà” nella categoria “Nuove Proposte”; nello stesso anno vince il “Coca Cola Summer Festival” nella categoria Giovani, mentre nel 2017 partecipa ad “Amici” di Maria De Filippi conquistando la vittoria finale. Il secondo ospite della serata, Shade, è invece salito alla ribalta nazionale nel 2013 quando vince “MTV Spit”, un programma musicale condotto da Marracash incentrato sulle battaglie di freestyle su diversi temi di attualità tra rapper della scena underground. Nel 2017 partecipa al “Summer Festival” di Roma: il suo brano “Bene ma non benissimo” raggiunge quota 22 milioni di visualizzazioni su YouTube in pochi mesi e viene certificato disco di platino. Ma la serata dell’”Arena Pontinia” prevedrà anche la partecipazione di altri nomi noti: Fred De Palma, altro conosciuto esponente rapper con una forte attitudine al freestyle, e i famosi DJ Andrea Prezioso e Marvin, che hanno nel tempo realizzato hit da discoteca a livello internazionale: sono loro ad aver composto Tell Me Why, gettonatissima nell’estate del 1999, ma anche Let Me Stay (2000), In My Mind (2003) e la cover della canzone di Franco Battiato Voglio Vederti Danzare, anch’essa del 2003. Gli ultimi biglietti sono ancora disponibili sul circuito CiaoTickets (https://www.ciaotickets.com/evento/le-notti-magiche-pontinia-2019), ma ci sarà la possibilità di acquistarli anche presso gli ingressi dell’Arena fino a pochi minuti dall’inizio della rassegna.
Cristian Vitali | Associazione New &venti


Ariccia – Palazzo Chigi, Quattro mani all’ Opera con il duo pianistico Aurelio e Paolo Pollice

Cosa c’è di più bello di un viaggio nel grande repertorio operistico italiano trascritto per pianoforte a quattro mani, un viaggio attraverso indimenticabili melodie che è anche un viaggio nella storia italiana dell’Ottocento? Lo propongono, per gli “Sfaccendati”, domenica 16 giugno alle ore 19:15 nella Sala Maestra di Palazzo Chigi ad Ariccia, due ottimi pianisti, due fratelli, Aurelio e Paolo Pollice che metteranno le loro quattro mani all’Opera! 

Da “Casta Diva” a “Va pensiero”, da “Largo al factotum” a “Vesti la giubba”, da “Una furtiva lagrima” a “Parigi o cara”, dall’ Ouverture del “Nabucco” al Preludio della “Traviata, dall’Intermezzo della “Cavalleria rusticana” a “Nessun dorma”, un viaggio pianistico nel melodramma che non potrà non essere un in-canto.

“I Concerti dell’Accademia degli Sfaccendati” si avvalgono della collaborazione e del contributo del Comune di Ariccia, del contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC) e del sostegno di EXPERT di Genzano di Roma.

Programma

Vincenzo Bellini : da Norma

Ouverture  e “Casta diva”

Gioacchino Rossini : da Il Barbiere di Siviglia

Ouverture e “Largo al factotum della città”

Gaetano Donizetti : da L’ Elisr d’amore

“Una furtiva lagrima”

Pietro Mascagni : da Cavalleria Rusticana

“Intermezzo”

Ruggero Leoncavallo : da Pagliacci

“Vesti la giubba”

Giuseppe Verdi : da Nabucco

Ouverture e “Va pensiero”  

Giuseppe Verdi : da La Traviata

Preludio e Scena e duetto “Parigi o cara”

Giacomo Puccini : da Turandot

 “Nessun dorma”

Per informazioni e prenotazioni

06 9398003 – 3331375561

info@concertiaccademiasfaccendati.it

www.concertisfaccendati.it

Tradotto in inglese “Alba Longa” di Riccardo Bellucci

La traduzione è stata fatta da Barbara e Tony Pitt e pubblicata sia in Europa che in Nord America

di Luca Priori

L’eccezionale ipotesi dell’ubicazione di Alba Longa (Mater Urbis) condotta da Riccardo Bellucci ricercatore storico-archelogico, che molto ha fatto parlare di sé nell’edizione italiana, è stata tradotta in lingua inglese da Barbara e Tony Pitt e pubblicata da Lulu sia in Europa che in Nord America. Infatti, “Alba Longa”, prefato da Marcello Trombetta a Aldo Onorati, suscitò vivo interesse non solo fra i sostenitori delle varie ubicazioni intorno al lago Albano di Castel Gandolfo, ma anche a livello di semplici amatori, dato che la “vexata quaestio” da secoli apre dibattiti, scontri polemici, feconde ricerche. L’intuizione geniale di Riccardo Bellucci ha spostato radicalmente il sito troppo definito intorno al cratere lacustre suddetto, sistemando la Mater Urbis niente di meno che sulle propaggini del monte Artemisio, sotto al quale, dove ora corre la strada del Vivaro, esisteva un grande lago, prosciugato nel 1929. Tutto quindi torna, perché le indicazioni degli storici antichi Dionisio di Alicarnasso, Strabone, Livio, Plinio il Vecchio etc. collimano con l’ipotesi nuova e sconvolgente di Bellucci. La vera distanza di Alba Longa da Roma la indica Strabone e Bellucci ha misurato puntigliosamente i chilometri: è uscito fuori che il percorso della via Latina porta a Monte Artemisio, il quale, diversamente da quanto si crede, ha la lunga cima piatta, larga circa 300 metri per tutto il percorso del giogo montano. Inoltre, le tracimazioni lacustri hanno lasciato profondi segni, che non ci sono nel lago Albano di Castel Gandolfo. E l’acqua, senza la quale nessuna civiltà può nascere e crescere, era ed è abbondante in questi luoghi. Anche a livello difensivo e militare, la nuova ubicazione presenta tutti i requisti per accogliere una città, cosa impossibile a Palazzola, in quanto essa è situata sotto il Monte Cavo e quindi è indifesa. Non parliamo di Prato Fabio, che è da escludersi sia per la mancanza idrica sia per la piccolezza dell’area. Chi pone l’antica Alba in luoghi limitrofi non tiene conto che manca il territorio vitale per una città dell’importanza della capitale del Latium Vetus. La parola “Albano” derivante da Alba, non si localizza solo in un paese, ma prende la zona di tutti i colli Albani, per cui sia l’Artemisio che il Faete e lo stesso Monte Cavo rientrano nell’area dei Monti Albani.

Bisogna tener presente – dice Bellucci – che una città, specie se capitale, sorgeva, secoli e secoli prima di Cristo, dove era possibile dominare con la vista su un orizzonte di 360 gradi e poteva -e doveva- essere vista dai popoli dipendenti posti al di sotto (come afferma Plinio il vecchio, esistevano 53 fra popoli e città). Ascanio avrebbe potuto scegliere come posti maestosi e sicuri l’attuale Rocca Priora (Corbium) e il Tuscolo.

Il successo dell’ipotesi di Bellucci ha fatto sì che il suo libro ora giri nei Paesi di lingua inglese riaprendo una polemica che sembrava ormai sopita.