A spasso nel CENTRO COMMERCIALE

Le migliori attività commerciali divise per categoria con foto e redazionali completi e OFFERTE sempre aggiornate....

SERVIZI TIPOGRAFICI, GRAFICA e STAMPA ....

Uno staff grafico con esperienza ventennale è a disposizione per promuovere la vostra azienda a 360 gradi

NEWS DAL TERRITORIO

Dai nostri periodici locali - LATINA DOMANI, I BORGHI PONTINI e Scuola e TERRITORIO, notizie e appofondimenti in tempo reale

 

Category Archives: News Anzio, Nettuno, Lavinio

ANGET ANZIO NETTUNO, UNA REALTA’ IN CRESCITA CULTURA, VOLONTARIATO E PROTEZIONE TRA NOI

Nei locali ubicati al piano terreno della storica palazzina di Via Capitan Umberto Donati n. 6 a Nettuno, ha sede l’A.N.G.E.T. Sezione di Anzio e di Nettuno. Come organismo societario nazionale, l’A.N.G.E.T. (Associazione Nazionale Genieri E Trasmettitori d’Italia) è sorta all’indomani della Prima Guerra Mondiale, in qualità di Associazione d’Arma e di volontariato, di Protezione Civile e per interventi umanitari. Essa è aperta a tutti coloro che prestano, o hanno prestato servizio, in Reparti ed Organi dell’Arma del Genio e delle Trasmissioni, oltre che a tutti coloro i quali ritengono di identificarsi nei suoi valori di riferimento ed ideali costitutivi. I Militari dell’Arma del Genio e dell’Arma delle Trasmissioni sono sì essenziali in guerra, ma anche indispensabili in pace per operare nel sociale, come dimostrano i numerosi interventi di soccorso, prestati per la salvezza e la sopravvivenza delle popolazioni italiane, colpite da gravi calamità naturali. La Santa Patrona dell’Arma del Genio è Santa Barbara, che si celebra ogni 4 dicembre; il Santo Patrono dell’Arma delle Trasmissioni è San Gabriele Arcangelo, che si celebra il 29 settembre. Nell’ambito dei due Corpi Armati dello Stato Italiano esistono cinque differenti Gruppi di Specialità: Guastatori, Pontieri, Ferrovieri, Alpini, H.D.I.G. (raggruppamento bonifiche da ordigni esplosivi, n.d.a.), oltre a varie altre Sezioni di Protezione Civile. I compiti delle varie Sezioni A.N.G.E.T. si sostanziano nell’offrire alla collettività: un ambiente di solidarietà per scopi e finalità civiche; assistenza socio-amministrativa ai giovani Militari (inserimento nella vita civile e supporto alle famiglie, durante la lontananza per impieghi all’estero); una stabile organizzazione, riconosciuta a livello internazionale come realtà associativa di volontariato e di Protezione Civile; la partecipazione ad attività ricreative, culturali, turistiche e sociali di ampio respiro; la possibilità di proporre il conferimento di onorificenze al Merito della Repubblica per i Soci più meritevoli, oltre a medaglie ed Attestati di Benemerenza. L’A.N.G.E.T. chiede al Socio, oltre alla corresponsione di una quota sociale annuale: la partecipazione ad eventi, manifestazioni, cerimonie ed attività significative per la sua Sezione; un contributo di pensiero e di azione per la crescita della vita associativa; la disponibilità a prestare la propria opera nella vita e nelle attività della Sezione di appartenenza. A tale proposito, facendo un doveroso ringraziamento a coloro che fondarono quella di Anzio e di Nettuno, ricordiamo come nell’anno 2001 il Mar. Magg. “A” Cav. Ignazio Antonio Frau, il Mar. Magg. “A” Giovanni Rombi, il Rag. Cav. Uff. Eduardo Belcastro (Presidente del Collegio Sindacale Nazionale dell’A.N.G.E.T.) ed il Mar. Magg. “A” Renato Durante si prodigarono per fondare una Sezione A.N.G.E.T. che comprendesse i Comuni di Anzio e di Nettuno.

Anget 2

 

 

 

 

 

Quindi, nel mese di settembre dello stesso anno, si ebbe la prima riunione presso la Sala Parrocchiale di San Giacomo, grazie al Socio-Diacono Giovanni Battaglia, in presenza dei primi 19 iscritti, Ufficiali e Sottufficiali. Il 2 dicembre 2001, nei locali della provvisoria Sede in Largo Bruno Buozzi n. 2, si sono svolte le prime votazioni per l’elezione del Consiglio Direttivo della costutuenda Sezione A.N.G.E.T. di Anzio-Nettuno. Sono stati eletti per acclamazione il Presidente Gen. Brig. Arcangelo Cavallone ed i Vice Presidenti Mar. Magg. “A” Cav. Ignazio Antonio Frau ed il Mar. Magg. “A” Giovanni Rombi. Il Presidente Cavallone ha nominato Segretario Amministrativo il Mar. Magg. “A” Gioacchino Molinari. In seguito, nel 2004 si sono svolte le nuove elezioni, che hanno visto eletti il Mar. Magg. “A” Cav. Frau (Presidente), il Mar. Magg. “A” Rombi ed il Rag. Cav. Uff. Belcastro (Vice Presidenti). Il Presidente Frau ha nominato quale Segretario Amministrativo il Lgt. Aldo Pazienza. Il giorno 11 giugno 2004, presso la Sezione A.N.G.E.T. di Anzio-Nettuno è stata consegnata la Bandiera Nazionale, donata dalla Presidenza Nazionale, nel corso di una solenne cerimonia militare, svolta nei locali della Caserma di Santa Barbara di Anzio (attuale Sede del Co.T.I.E. , n.d.a.). Il giorno 12 dicembre 2004 è stata invece inaugurata l’attuale Sede in Via Cap. U. Donati n. 6 in Nettuno, nei locali concessi a tale scopo dall’Amministrazione del Demanio Militare di Roma. Il giorno 18 novembre 2006 si sono svolte le nuove votazioni, che hanno confermato Presidente il Cav. Frau; sono stati eletti Vice Presidenti il Mar. Magg. Sebastiano Campo ed il Rag. Cav. Uff. Eduardo Belcastro, il quale ha rinunciato alla carica in favore del Mar. Magg. “A” Sabatino Caputo, risultato il primo dei non eletti. Come Segretario Amministrativo, il Presidente Frau ha nominato il Mar. Magg. Bruno Di Benedetto. Quindi il 22 novembre 2009 le elezioni hanno ancora visto al riconferma del Presidente Frau e del Vice Presidente Campo, mentre il nuovo Vice eletto è stato il Lgt. Walter Vicini. Il Mar. Magg. Di Benedetto è stato altresì confermato come Segretario Amministrativo. Nella tornata elettorale del 25 novembre 2012 sono stati confermati sia il Mar. Magg. “A” Ignazio Antonio Frau come Presidente, sia il Lgt. Walter Vicini come Vice Presidente, mentre il nuovo Vice eletto è stato il 1° Mar. Lgt. Felice Legge. Il Mar. Magg. Bruno Di Benedetto è stato confermato come Segretario Amministrativo. Attualmente il Presidente della Sezione A.N.G.E.T. di Anzio e di Nettuno è il Mar. Magg. Giovanni Bica, coadiuvato nella sua lodevole ed instancabile opera dal 1° Mar. Lgt. Felice Legge, dal Rag. Cav. Uff. Eduardo Belcastro (Vice Presidenti) e dal Mar. Magg. Bruno Di Benedetto (Segretario Amministrativo). Per ogni ulteriore informazione è possibile contattare la Sede ai recapiti telefonici 3492248325-3396340887-3473707533 ed alle e-mail anget.anzionettuno@hotmail.it ed anget.anzionettuno@hotmail.com. Per informarsi sulle iniziative A.N.G.E.T. : http://anget6.blogspot.com
Mariodonato Lombardini
Anget 1

RODOLFO  TURANO  INCONTRA  I  NETTUNESI

CULTURA E TURISMO PER IL FUTURO DI NETTUNO

La prossima domenica 3 aprile, alle ore 18, presso la Sala Conferenze del Bar “Le Sirene” di Nettuno, si terrà il terzo Tavolo Tematico organizzato dalla Coalizione che sostiene il Candidato Sindaco Dott. Rodolfo Turano (Per Turano Sindaco; Forza Italia; Insieme Si Può; Noi Con Il Cuore; Enea; Nettuno Valore Comune; Puntoacapo; Salute E Sanità). Interverranno lo storico ed accademico Dott. Mag. Pietro Cappellari ed il regista, attore e poeta Marco Nica, due figure entrambe note per il loro spessore culturale, non soltanto sullo scenario prettamente locale, per i riconoscimenti ottenuti. Continua così, all’indomani dei trascorsi e seguitissimi incontri riguardanti la sanità e lo sport, l’incessante azione del Dott. Turano, che questa volta incontrerà i cittadini nettunesi e gli operatori turistici del comparto locale, per un confronto propositivo e costruttivo sullo sviluppo del turismo religioso e la conservazione, riqualificazione e valorizzazione del patrimonio storico, archeologico e culturale della Città di Nettuno.

Mariodonato  Lombardini

Marco Nica Dott. Rodolfo Turano Dott. Pietro Cappellari

 

 

 

 

 

 

Pizzeria Boccione in occasione del 55° vi aspetta sabato 26 Marzo alle ore 16:00 in Piazza Lavinia con i clown

Ci stiamo preparando per l’apertura della nuova stagione 2016 con un simpatico e divertente evento gratuito in Piazza Lavina!

Clicca sulla locandina dell’evento

Seguici su facebook: Pizzeria Boccione

boccione

RODOLFO TURANO VISITA LA COMUNITA’ ORTODOSSA L’INTEGRAZIONE COME RICCHEZZA PER IL NOSTRO TERRITORIO

 

Nella tiepida e luminosa mattina di domenica 13 marzo, mentre le prime rondini prannunciavano le festività pasquali ed una imminente primavera, il Candidato a Sindaco di Nettuno Dott. Rodolfo Turano ha fatto visita alla comunità religiosa di professanti ortodossi, che abitualmente si riunisce nella Chiesa Parrocchiale Romena “Sfanta Mucenita Agnia” in Via Antonio Ongaro n. 21, nei pressi della centralissima Piazza San Giovanni, sede dell’omonimo edificio dedicato al culto cattolico, dalle origini della Città. Il Dott. Turano, che attualmente è sostenuto da sette liste, significativa espressione del sostegno e della fiducia a lui attribuita sia da partiti nazionali, sia da movimenti civici (Per Turano Sindaco; Forza Italia; Salute E Sanità; Noi Con Il Cuore; Nettuno Valore Comune; Insieme Si Può; Puntoeacapo), nel corso di tale appuntamento è stato accompagnato dai Candidati Consiglieri Massimo Botticelli, Bruno Sacchi, Mirko Sannini, Valerio Scalia (in forza alla lista “Per Turano Sindaco”) e da Fabrizio Nica (Candidato di “Insieme Si Può”). La delegazione politica è stata calorosamente accolta dal parroco facente funzione, Padre Daniel Bageac, e dalla signora Mihaela Cernica, referente della comunità ortodossa nettunese, nonché Candidata della lista “Per Turano Sindaco”, in coppia con il signor Bruno Sacchi. Non appena varcata la soglia parrocchiale, tutti i presenti sono stati emozionati dalla festosa letizia della liturgia, in occasione della quale il Dott. Rodolfo Turano ha efficacemente ricordato l’importanza culturale della fede cristiana, sia ortodossa sia cattolica, che unisce a Nettuno i cittadini italiani con i residenti europei. La nostra comunità di confessione ortodossa annovera circa 1.500 appartenenti, prevalentemente di nazionalità romena ma anche bulgara, polacca, moldava ed ucraina. ” Ho accolto con grande piacere il vostro invito – ha dichiarato esordendo il Dott. Turano – perché la vostra è una comunità di cittadini onesti, laboriosi e partecipi alle nostre Istituzioni, che troppo spesso ed ingiustamente è oggetto di stereotipi sgradevoli e sbagliati, per colpa di una piccola minoranza che non ha attecchito in questa sede. Oggi siamo qui riuniti per la consueta celebrazione domenicale e nella Casa del Signore non si parla di promesse terrene, ma spirituali: è importante quindi consolidare il percorso di integrazione sociale, religiosa e culturale iniziato con successo, perché voi e le vostre famiglie siete una imprescindibile ricchezza per il territorio e la comunità di Nettuno.” Ancora una volta, il Candidato a Sindaco di Nettuno Dott. Rodolfo Turano ha apportato, con acume e sensibilità propri sia del suo essere credente, sia della sua formazione professionale, una testimonianza di affetto e di rispetto per il bene dei suoi concittadini, di ogni confessione religiosa e provenienza.

Mariodonato Lomabardini

Liste Turano Sindaco Rodolfo Turano e Bruno Sacchi Rodolfo Turano e Padre Daniel BageacRodolfo Turano; Padre Daniel Bageac; Mihaela Cernica Rodolfo Turano e Mirko Sannini Turano; Padre Daniel; Mihaela CernicaTurano; Daniel; CernicaRodolfo Turano e Padre Daniel

ANCHE PUNTO E A CAPO SCEGLIE TURANO UN ALTRO PASSO AVANTI PER IL BENE DI NETTUNO

Nella serata dello scorso martedì 23 febbraio, presso la sede istituzionale dei movimenti “Turano Sindaco”, “Salute E Sanità”, “Nettuno Valore Comune”, “Insieme Si Può” e Forza Italia, si è svolto un proficuo incontro politico, che ha sancito l’adesione della Lista Civica “Puntoeacapo” alla Coalizione che sostiene la candidatura a Primo Cittadino del Tridente di Rodolfo Turano. Così, immediatamente dopo aver incassato il meritatissimo sostegno della locale compagine degli Azzurri di Forza Italia, il Dott. Turano ed i suoi collaboratori possono contare anche sul prezioso appoggio dei Responsabili di “Puntoeacapo”, i signori Paola Bruni e Massimo Cocuzza. Oltre alle suddette personalità politiche, hanno preso parte attiva al convegno programmatico anche l’Assessore ai Servizi Sociali di Anzio Dot.sa Roberta Cafà, il Rag. Fabio Capolei di “Noi Con Il Cuore”, Fabrizio Nica di “Insieme Si Può”, Francesco Filomeno di “Turano Sindaco”, la Dot.sa Maria Pia Baldo ed il Dott. Luigi Avanzolini, i quali da sempre hanno condiviso con Rodolfo Turano tantissime battaglie civiche, per difendere e migliorare la nostra sanità. Tutti i partecipanti hanno quindi ampiamente evidenziato ed esplicato gli impegni indicati nel Programma di azione politica ed amministrativa, che potrà e dovrà apportare nuova linfa vitale all’economia cittadina ed al settore turistico, rivitalizzandone l’immagine. Rodolfo Turano ha ribadito, con rinnovato vigore e con grande passione, la propria totale estraneità a tutte le scelte scellerate che hanno decretato il Deprofundis della precedente Amministrazione. Proprio per questo, la sua candidatura fa della discesa in campo di donne e di uomini onesti, competenti e preparati, la carta vincente sulla quale basarsi per riconquistare all’amore per il nostro territorio il voto di tutti i Nettunesi che si sentono traditi, amareggiati e delusi dalle passate vicende politiche ed amministrative di Nettuno. La attuale Coalizione, che ora annovera ben otto liste, tra partiti politici e movimenti civici (Turano Sindaco; Salute E Sanità; Nettuno Valore Comune; Forza Italia; Insieme Si Può; Noi Con Il Cuore; Puntoeacapo), si appresta quindi ad allargare i propri orizzonti ed a confrontarsi politicamente con altri eventuali alleati, ma sempre e comunque sulla base dell’accordo programmatico sottoscritto e condiviso dall’unanimità dei suoi candidati, con un solo ed imprescindibile obiettivo: il Bene di Nettuno, senza se e senza ma.

Mariodonato Lombardini

AD  ANZIO  CON  IL  BUON  CUORE GIORNATA CONTRO LE CARDIOPATIE, GRANDE SUCCESSO

 

Nel pomeriggio di giovedì 18 febbraio, presso la monumentale cornice comunale di Villa Sarsina ad Anzio centro, si è svolta la seguitissima kermesse “Facciamo le cose … con il Cuore”, organizzata dalla collaborazione tra Banca Mediolanum, Croce Rossa Italiana e con il patrocinio della Città di Anzio. “Facciamo le cose … con il Cuore” è sorta come giornata informativa dedicata alla protezione dalle varie tipologie di rischi cardiaci ed all’ottenimento del riconoscimento, attribuito al comune neroniano, di “Città Cardioprotetta”. Infatti alle ore 16 circa si è svolta, nella medesima sede, la Cerimonia di donazione dei defibrillatori semi-automatici alla Città di Anzio da parte del Dott. Marco Calamai, giurista e funzionario di Banca Mediolanum, nonché molto noto in ambito locale per l’impegno profuso in varie iniziative a sostegno dei diritti dei cittadini. Vivi apprezzamenti riguardo la suddetta donazione sono stati espessi sia dal Sindaco di Anzio Luciano Brischini, sia dal Consigliere comunale che l’ha proposta, Valentina Salsedo. In seguito, intorno alle 18:30, si è tenuta una Lectio Magistralis avente per argomento il “Bail In” ed i “Regolamenti Europei Bancari BRRD”, a cura del Dott. Angelo Silvino, District Manager di Banca Mediolanum, nonché del Prof. Carlo Alberto Carnevale Maffè, docente di Economia dell’Università Bocconi di Milano. Per ogni ulteriore informazione è possibile contattare la Croce Rossa Italiana al cellulare 3475712768 ed al fax 0698499474; email valesals@libero.it. Un grande successo contro i rischi cardiaci.

Mariodonato  Lombardini